DSA Disturbi specifici dell’apprendimento. Valutazione e aiuto dello psicologo.

Come riconoscere i DSA e quali sono i primi segnali.

Attualmente è possibile fare una dignosi di DSA dalla fine del secondo anno di scuola primaria; è possibile, tuttavia, individuare i fattori di rischio già dall’ultimo anno della scuola dell’infanzia.

E’ fondamentale che sia i genitori che gli insegnanti siano in grado di riconoscere tempestivamente i Disturbi Specifici dell’Apprendimento che, se non individuati in tempo, possono sfociare

in difficoltà scolastiche e generare frustrazione ed ansia nel bambino, incidendo sulla sua autostima.

 

I primi segnali che fanno ipotizzare la presenza di un DSA sono:

– Difficoltà a memorizzare e ricordare date, mesi, stagioni, lettere dell’alfabeto ecc..

– Difficoltà nel leggere l’ora con l’orologio analogico

– Difficoltà nel distinguere destra e sinistra

– Confusione, omissione o inversione di grafemi simili

– Difficoltà nell’andare a capo con le parole

– Troppi errori di ortografia

– Difficoltà nell’apprendimento delle lingue straniere

– Difficoltà e fatica con i numeri e nell’esecuzione dei calcoli matematici

 

E’ bene ricordare che, nonostante la presenza di uno o più o indicatori di rischio e la loro individuazione precoce da parte degli insegnanti e/o dei genitori, la diagnosi di Disturbo Specifico dell’Apprendimento deve essere fatta da un’equipe specializzata.

 

 

Valutazione dei Disturbi Specifici dell’Apprendimento

Il Disturbo pervasivo dello sviluppo, viene definito dal Manuale Diagnostico e Statistico dei Disturbi Mentali,  DSM-V come un disturbo del neurosviluppo, con un’origine biologica, che è alla base delle anomalie a livello cognitivo associate ai sintomi comportamentali del disturbo.

I Disturbi del neurosviluppo riguardano varie abilità scolastiche:

  • dislessia (difficoltà nella lettura di singole parole in modo preciso e fluente, nella comprensione della lettura e nelle espressioni scritte);
  • discalculia  (difficoltà nel calcolo aritmetico e ragionamento matematico);
  • disgrafia (difficoltà nella competenza motoria di comporre testi scritti);
  • disortografia (difficoltà nella componente dell’espressione scritta).Il DSA altera il normale modello di apprendimento delle abilità scolastiche; tali problematiche sono persistenti, non transitorie.
    Le difficoltà di apprendimento nella maggior parte degli individui sono evidenti nei primi anni di scuola, in altri casi, possono non manifestarsi pienamente fino agli anni scolastici successivi, durante i quali la richesta di apprendimento aumenta.

La normativa vigente (Legge 170, 8 ottobre 2010) prevede la possibilità di differenziare le  problematiche degli studenti con DSA, attraverso un Piano Didattico Personalizzato (PDP) e l’utilizzo di strumenti compensativi e/o dispensativi,  certificate tramite una valutazione funzionale degli apprendimenti.

 

Valutazione e assistenza psicologica.

Lo Studio di Psicologia Laurentina attraverso psicologi esperti e altamente formati, si occupa di valutare e trattare i DSA, orientare le famiglie verso i servizi territoriali, sostenere il bambino e la famiglia durante il percorso di valutazione, diagnosi e trattamento,  per ridurre l’ansia e i problemi emotivi ad essi collegati.
Gli psicologi dello studio possono collaborare sia con la scuola, per creare un ambiente scolastico il più positivo e stimolante possibile, sia con la coppia genitoriale, per supportare il processo di potenziamento e cambiamento del proprio figlio.

Siamo a Roma Sud in zona Eur / Montagnola a due passi dalla Laurentina.

Contattaci

Scopri chi siamo